Julián Carrón

Dov'è Dio?

una conversazione con Andrea Tornielli

  • i
  • 15,90 prezzo di copertina
  • 216pagine

La trama

Il reale bussa alla porta della nostra esperienza e fa emergere tutta la nostra esigenza di significato. Quando facevo il professore di religione, un ragazzo in fila al self service della scuola mi chiese: «Ma lei è sicuro di quello che ci dice su Dio?». Gli risposi: «Sì, perché, vedi, ciò che distingue la mia posizione è che io non parto da Dio, parto dalla realtà».

don Julián Carrón


Si può ancora incontrare Dio nella “società liquida”? La secolarizzazione e la scristianizzazione dell’Occidente sono segno della fine dei tempi o soltanto della fine di un’epoca e dell’inizio di un’altra? La società plurale e relativista è il nemico da combattere innalzando barriere e muri oppure può diventare l’occasione per annunciare il Vangelo in modo nuovo? La fine della civiltà cristiana e la difficoltà a trovare un comune denominatore nei “valori” e nella morale “naturale” segnano l’impossibilità di un dialogo tra credenti e non credenti o richiedono che questo sia proposto in forme nuove? E chi crede in Gesù come è chiamato a vivere? Don Julián Carrón è da dodici anni alla guida del movimento di Comunione e Liberazione. Ha avuto il compito non facile di raccogliere il testimone da don Luigi Giussani, il quale, pur non avendo inteso «fondare niente», diede vita a un movimento che come tutte le realtà nuove ha fatto e fa discutere. In questo suo primo libro-intervista dialoga con il vaticanista Andrea Tornielli, non tanto con l’obiettivo di affrontare i temi più spinosi e interni alla vita di CL e della Chiesa, ma anzitutto per raccontare qual è lo sguardo del movimento sul momento storico che stiamo vivendo, per riproporre – senza linguaggi autoreferenziali o per addetti ai lavori già “fidelizzati” – quale sia il nucleo essenziale della fede cristiana. Con particolare attenzione alla dinamica con cui il cristianesimo si è comunicato e si comunica.

L'autore

JULIÁN CARRÓN è Presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione dal 19 marzo 2005, su indicazione e per volere del fondatore don Luigi Giussani. Nato nel 1950 a Navaconcejo (Spagna), entra nel Seminario Conciliar di Madrid, dove svolge gli studi secondari superiori e teologici. È ordinato sacerdote nel 1975 e nell’anno successivo ottiene la laurea in Teologia, con specializzazione in Sacra Scrittura, presso l’Università Pontificia Comillas. Élève Titulaire alla École Biblique di Gerusalemme, nel 1984 consegue il Dottorato in Teologia presso la Facoltà di Teologia del Norte de España (Burgos). Dal settembre 2004 si trasferisce a Milano, chiamato da don Giussani a condividere la responsabilità della guida di CL. Dall’anno accademico 2004-2005 è docente di Introduzione alla Teologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nel 2015 è uscita una raccolta di articoli pubblicata da Rizzoli, La bellezza disarmata. Questo è il suo primo libro-intervista da Presidente del movimento.



Andrea Tornielli, vaticanista, giornalista del quotidiano La Stampa e responsabile del sito web «Vatican Insider», collabora con varie riviste italiane e internazionali. È autore del bestseller, scritto con papa Francesco, Il nome di Dio è Misericordia (tradotto in 100 Paesi) e di numerose altre pubblicazioni, tra cui ricordiamo la prima biografia del pontefice, Francesco. Insieme (2013), tradotta in 16 lingue, e il volume Papa Francesco. Questa economia uccide, tradotto in 9 lingue.

all Newsletter di Strenne 2017 all Tutte le newsletters