NELLA STESSA NEWSLETTER

Daniele Capezzone

Per una nuova destra

Antitasse, pro libertà, dalla parte dei dimenticati dalla sinistra

  • i
  • 17,50 prezzo di copertina
  • 256pagine

La trama

È FINITA LA STAGIONE “SOVRANISTA”? CHE FINE HANNO FATTO I PARTITI NELL’EPOCA DI MARIO DRAGHI E, IN PARTICOLARE, CHE FINE HA FATTO LA DESTRA? CONDANNATA A ESISTERE SOLO IN QUANTO OPPOSIZIONE O FORZA CAPACE DI COSTRUIRE PROGRAMMI PER IL FUTURO DEL PAESE?


La fine del 2021 e il 2022 porteranno inevitabilmente sorprese e potenziali trasformazioni in tutto il mondo: il “post pandemia” sarà una terra incognita, un territorio non mappato. In uno scenario tanto mutevole, occorre porsi subito alcune domande. È finita o no la stagione “sovranista”? Cosa si può ereditare in positivo e cosa va invece corretto e ripensato? La destra ama da anni attaccare il politicamente corretto. Ma, oltre a questo, c’è una pars construens, c’è una volontà di ricostruire? E su che basi? Che cosa intende fare la destra per creare una sua autorevolezza nelle istituzioni, negli apparati dello stato, nella cultura? Avere grande forza elettorale è una precondizione per vincere, ma non basta per governare. Esiste il pericolo che i partiti di destra (governativi e non) risultino marginalizzati, commissariati, percepiti come esclusi dalle decisioni vere e ridotti solo a battaglie di propaganda? Chi sono i forgotten men italiani? Possibile che non si riesca a creare protagonismo sociale e politico di piccole imprese, partite IVA, lavoratori autonomi? La destra, retorica a parte, spesso non è stata all’altezza di dare una rappresentanza efficace a questi elettori che pure guardano da quella parte. E ancora, come finirà il testa a testa annunciato dai sondaggi tra Matteo Salvini e Giorgia Meloni? E che futuro avrà una federazione tra Lega e Forza Italia? Daniele Capezzone, con uno stile lucido e accattivante, ci racconta la destra e il centrodestra che oggi esistono in Italia, ma anche − con curiosità, ottimismo e un pizzico di fantasia − la destra e il centrodestra che invece non ci sono ancora, e di cui forse molti elettori avvertono la mancanza.


L'autore

DANIELE CAPEZZONE, fondatore del centro studi Mercatus, scrive per il quotidiano La Verità (per cui cura anche la rassegna online #LaVeritaAlleSette) e per il periodico online Atlantico. In tv appare come commentatore politico nei programmi delle reti Mediaset. È una delle voci di Radio Globo. Nel 2020 ha pubblicato, per Piemme, Likecrazia. Lo show della politica in tempo di pace e di Coronavirus.

all Newsletter di Novità Piemme ottobre 2021 all Tutte le newsletters