NELLA STESSA NEWSLETTER

Jennie Rooney

La ragazza del KGB

  • i
  • 18,90 prezzo di copertina
  • 420pagine

La trama

«Nessuno parlava di ciò che avevamo fatto durante la guerra. Sapevamo tutti che non era permesso.»


È una fredda mattina di gennaio quella in cui vengono a prendere Joan Stanley nella sua piccola casa alla periferia di Londra. Chi l’avrebbe mai detto. Joan è stata una mamma amorevole, una deliziosa nonna, un’amante del giardinaggio, e perfino un’occasionale allieva del corso di pittura con l’acquerello. E poi, quella mattina, qualcuno bussa alla porta. D’altra parte doveva aspettarselo. Perché, anche a ottantacinque anni, al passato non si sfugge.

Cambridge, 1937. Nella cittadina universitaria brulicante di idee, Joan può finalmente respirare a pieni polmoni e studiare come avrebbe sempre voluto. E quando conosce l’affascinante Leo, russo di origine e appassionato di politica, per lei è l’inizio di un viaggio che non avrebbe mai pensato di compiere. Perché Joan Stanley – la deliziosa nonnina inglese – ha un segreto inimmaginabile: è stata per anni una spia britannica del KGB, in grado, grazie agli studi scientifici, inusuali all’epoca per una donna, di conoscere e passare di nascosto informazioni sulla bomba atomica. Eppure, per lei, vincere la guerra ha significato perdere molto, molto altro. 

L'autore

JENNIE ROONEY, nata a Liverpool nel 1980, si è laureata all’università di Cambridge. Ha vissuto in Francia per qualche anno insegnando inglese, ed è poi tornata in Inghilterra, a Londra, per esercitare la professione di avvocato. Il suo primo romanzo, La voce dei nostri silenzi (Piemme, 2010), è stato un grande successo di critica e di pubblico, seguito da La ragazza del kgb, che sarà presto un film con Judi Dench nella parte della protagonista.

all Newsletter di Novità Piemme novembre-dicembre 2018 all Tutte le newsletters