NELLA STESSA NEWSLETTER

Andrea Galli, Giuseppe Lumia

Il Supremo

Ascesa e caduta di un comandante del male

  • i
  • 17,50 prezzo di copertina
  • 288pagine

La trama

CON UN FINALE DI JOHN DICKIE


ANDREA GALLI E GIUSEPPE LUMIA TRATTEGGIANO L’EPOPEA DI UN’ESISTENZA TENEBROSA E INSIEME UN MOSAICO STORICO, ANTROPOLOGICO E SOCIALE DELLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA, SCAVANDO A FONDO PER RICOSTRUIRE LA GENESI DI UN REGNO DEL MALE CAPACE DI UNIRE GLOBALE E LOCALE, INNOVAZIONE E TRADIZIONE.


«Due colpi di grazia alla testa, e due al petto per interrompere gli ultimi respiri convulsi. Alla profanazione s’aggiunge l’offesa di una geografia sacra: averlo ucciso nella sua città, esser venuti apposta. Lesa maestà. Il re è morto. Ce ne sarà uno nuovo.»


Questa è la storia di una lunga guerra, che affonda le radici nell’antica leggenda di Osso, Mastrosso e Carcagnosso, approda sulle coste del Sud per tramutarsi in mito fondativo, bagna di sangue una regione e si impone nelle odierne connection criminali tra gli hub e le metropoli d’Italia, d’Europa, del mondo. Una storia così terribile da trascendere quasi la realtà, e che ha un protagonista d’eccezione. Cresciuto ad Archi, antico quartiere di Reggio Calabria che affaccia sullo stretto di Messina, Pasquale Condello milita precocissimo nelle cosche, diviene fidato scudiero del potente clan dei De Stefano, killer letale della prima guerra di ’ndrangheta e stratega vincente della seconda. Fino a diventare il numero uno: il Supremo. Dal contrabbando di sigarette negli anni Settanta all’esplosione del narcotraffico su scala internazionale, passando per le confluenze con sfere corrotte dell’imprenditoria, della politica e della massoneria deviata, lo scenario in cui si esprime l’irresistibile ascesa di Condello copre trent’anni di Repubblica italiana, lasciando un’interminabile scia di efferati delitti. Ma nemmeno il potere della ’ndrangheta è invincibile, e sul cammino del Supremo incombe un avversario più tenace, pronto a battersi senza tregua.

L'autore

ANDREA GALLI (1974) è cronista del Corriere della sera. Nel gennaio 2021 ha avviato un’inchiesta sui cold case nella Milano degli anni Settanta. Tra i suoi libri: Cacciatori di mafiosi (Rizzoli, 2012), Il patriarca (Rizzoli, 2014), Carabinieri per la libertà (Mondadori, 2016), Dalla Chiesa (Mondadori, 2017), Sicario (Rizzoli, 2020, in corso di traduzione all’estero). È stato consulente per la serie televisiva Kings of Crime di Roberto Saviano.


GIUSEPPE LUMIA (1975), nato e cresciuto a Reggio Calabria, è ufficiale dei Carabinieri. Ha vissuto a Palermo, Milano e Roma, partecipando a indagini antimafia tra le più importanti degli ultimi vent’anni e alle catture di noti latitanti di Cosa nostra e ’ndrangheta.

all Newsletter di Novità Piemme maggio 2021 all Tutte le newsletters