NELLA STESSA NEWSLETTER

Stefano Bonaccini

Il Paese che vogliamo

Idee e proposte per l'Italia del futuro

  • i
  • 16,50 prezzo di copertina
  • 160pagine

La trama

DALLA SANITA’ PUBBLICA AL CENTRO METEO EUROPEO, DALLA MEDICINA DEL TERRITORIO ALLA SCIENZA AL SERVIZIO DELL’UOMO, DALLA DATA VALLEY A UN NUOVO PAESAGGIO, FINO AL PATTO SOCIALE PER COSTRUIRE UN FUTURO DIVERSO: DEL BUON LAVORO, DELLA SOSTENIBILITA’, DELL’INNOVAZIONE.


OLTRE GLI STEREOTIPI DELLA RICCA E OPULENTA EMILIA-ROMAGNA, META DEL PRIMO VIAGGIO ISTITUZIONALE DEL PRESIDENTE MARIO DRAGHI DOPO L’ALLENTAMENTO DELLE MISURE RESTRITTIVE, UNA RIFLESSIONE CHE PARTE DAL TERRITORIO E GUARDA AL PAESE


Come racconta lo stesso presidente Bonaccini: «Qui c’è tutto ciò che conta, ciò che siamo e ciò che vorremo essere. Vale per l’Emilia-Romagna, vale per l’Italia.Allora riprendo gli appunti sparsi, quelli di ogni giorno. I pensieri, le scalette delle cose da fare e di quelle da dire nelle tante tappe che scandiscono la giornata, le questioni da verificare e gli spunti di lavoro, i suggerimenti che mi arrivano. Decido di sistemarli. Per tenere il filo di un cammino. Sono quelli che potete leggere nelle pagine di questo libro. Non un programma per l’Italia o un manifesto elettorale. Sono le cose che annoto ogni giorno toccando con mano i problemi, provando ad allargare lo sguardo al Paese e allungando la vista oltre la contingenza. Ho il privilegio di essere nato e di vivere in una bellissima regione, insieme all’orgoglio di amministrarla da sei anni. Ma l’Emilia-Romagna non basta a se stessa. I problemi che affrontiamo non sono poi così dissimili nel resto della penisola. Soprattutto quelli che riguardano il nostro futuro, il cambiamento necessario, gli obiettivi per realizzare il Paese che vogliamo».

L'autore

STEFANO BONACCINI è nato a Modena nel 1967, sposato, due figlie. Dal 1990 al 1996 è stato assessore al Comune di Campogalliano. Dal 1999 al 2006 assessore al Comune di Modena e dal 2009 al 2015 segretario regionale del Partito democratico. Il 23 novembre 2014 viene eletto presidente della Regione Emilia-Romagna. Il 26 gennaio 2020 è stato confermato alla guida della Regione. Dal 2017 è presidente del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (CEMR), carica ricoperta per la prima volta da un italiano. Per Piemme ha pubblicato La Destra si può battere e l’ebook Il virus si deve battere.

all Newsletter di Novità Piemme luglio 2021 all Tutte le newsletters