NELLA STESSA NEWSLETTER

Antonia Arslan

Il Calendario dell'avvento

  • i
  • 15 prezzo di copertina
  • 154pagine

La trama

Alfa e Omega, principio e fine, nascita e morte. E, in mezzo, il
respiro di un’attesa.
La parabola esistenziale di ciascuno di noi è fatta di piccole e grandi sospensioni: la trepidazione per una nascita, la speranza di una nuova stagione, la realizzazione di un progetto, la preghiera per una guarigione, il desiderio di un ritorno e talvolta
anche della morte. Aspettare non è mai atto passivo. Come per i bambini che a Natale non riescono a star fermi, l’attesa è movimento, creazione, passione.
Antonia Arslan racconta storie, rievoca ricordi, elabora suggestioni da varie tradizioni d’Oriente e Occidente, per declinare – dal 1° al 25 dicembre – quel senso della vita che tutti cerchiamo e che risuona nella voce del verbo “attendere”.

L'autore

Padovana di origine armena, ha insegnato per molti anni Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Padova ed è autrice di importanti saggi sulla narrativa popolare e la letteratura femminile fra Ottocento e Novecento. Ha riscoperto le proprie origini armene traducendo le opere del grande poeta Daniel Varujan.
Nel 2004 ha scritto il suo primo romanzo, La masseria delle allodole (Rizzoli), che ha vinto il premio Stresa di narrativa ed è stato finalista del premio Campiello. Il libro è stato un bestseller internazionale tradotto in 15 lingue ed è stato portato sul grande schermo dai fratelli Taviani. Nel 2009 è uscito il seguito, La strada di Smirne (Rizzoli). Con Piemme Antonia Arslan ha pubblicato con successo Il cortile dei
girasoli parlanti.

all Newsletter di Newsletter Adulti Piemme novembre all Tutte le newsletters